fbpx

97100: “Giovani imprenditori ragusani in Commissione Parlamentare ARS per raccontare una bella storia!”

Un’audizione per condividere con le istituzioni regionali cosa può insegnare una delle tante belle storie di giovani rimasti nella propria terra, e per spiegare che, alla luce di tante esperienze simili che stanno funzionando, è necessaria un’azione di diffusione e sostegno a tali possibilità. Specie se, addirittura, ci sono realtà imprenditoriali che, dopo aver scelto di restare, hanno deciso di voler aiutare altri giovani a sviluppare il proprio talento per percorrere la stessa strada.

È con questa finalità ben precisa che l’azienda ragusana Formability si è recata lo scorso 29 gennaio a Palermo, per incontrare, attraverso un’audizione richiesta in precedenza, la Commissione Parlamentare Attività Produttive dell’Assemblea Regionale Siciliana. La giovane impresa, interamente made in Ragusa, già da diversi anni si occupa di comunicazione integrata e formazione aziendale, ma da quest’anno ha voluto fare un passo in avanti: lanciare Formability Academy, una business school per aiutare i giovani nostrani a professionalizzarsi rendendosi spendibili nel territorio attraverso le professioni digitali. Il progetto formativo aveva già ricevuto il patrocinio dell’ARS, ma i suoi fautori hanno ritenuto opportuno incontrare i deputati siciliani perchè questa vicenda aveva qualcosa di particolarmente bello da condividere. 

Per l’azienda erano presenti Salvo Scribano, responsabile del progetto Academy insieme ad Orazio Emmolo e Simone Digrandi. “Abbiamo voluto fortemente questo incontro con la commissione parlamentare che giornalmente accoglie istanze, richieste e problematiche del mondo produttivo siciliano” raccontano, “non solo per condividere con loro una bella storia, il progetto formativo Academy, il fatto che c’è speranza in Sicilia per i nostri giovani, ma anche per chiedere loro sempre più attenzione a questo mondo di piccoli giovani imprenditori. E’ necessario infatti che, con il supporto istituzionale, da un lato le storie di ragazzi come noi possano essere diffuse – attraverso iniziative, manifestazioni, eventi e qualsiasi modo possibile – per essere di esempio e traino per altri coetanei; dall’altro, che la Regione e a cascata tutti gli enti si attivino per sostenere sempre di più misure e strumenti a sostegno di chi decide di rimanere qua e portare avanti una propria attività.”

Un grazie va a tutta la commissione parlamentare, a cominciare dal suo presidente, Orazio Ragusa, che ha concesso l’audizione, e a tutti i parlamentari presenti, i quali si sono mostrati particolarmente incuriositi dalla “strana vicenda” di ragazzi che, davanti alle tante criticità del mondo produttivo siciliano, hanno invece raccontato loro di coraggio, opportunità, strade belle da percorrere, chiedendo anche lumi in merito. Erano presenti infatti, oltre Ragusa, i deputati Michele Catanzaro (Vice Presidente), Angela Foti (Vice Presidente), Giovanni Cafeo (Segretario), Giovanni Bulla, Rossana Cannata, Antonino Rizzotto.

Leggi l’articolo

Condividi l'articolo con i tuoi amici!

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin